lavare il cappello. ma come?

Lavare un cappello non è mai cosa banale. Lavare uno dei miei cappelli, generalmente composti da materiali diversi ed assemblati è un’operazione che richiede qualche accortezza.

Tutto quello che dirò non vale per i cappelli formati.

Per cappelli formati intendo i cappelli rigidi, in feltro, come ad esempio la Bombetta, il Borsalino, la Fedora. Lavare quelli è molto difficile, di norma dopo lavati, se siamo stati molto bravi, come minimo sembrano reduci da una giornata pesante.
Quei cappelli non si lavano da soli, si fanno pulire da chi lo sa fare ed ha gli strumenti per rimetterli in forma.

I miei cappelli, come vedete, sono di lana e stoffa, si possono lavare, ma con garbo. La lana in acqua calda si infeltrisce, si ritira e non torna mai più alla forma originale, quindi state attenti o vi ritroverete fra le mani una miniatura del cappello originale.

I miei cappelli si lavano a mano, in acqua tiepida, con qualsiasi detersivo per lana e capi delicati, stando bene attenti a non danneggiare le decorazioni, se ci sono.

Una volta lavato e sciacquato molto bene il vostro cappello, strizzatelo con delicatezza, (come fareste con un qualsiasi capo di lana) e ridategli la forma con le mani.

In questa fase perdete due minuti in più. stendete per bene la tesa, giro giro, ridate forma ai fiocchi, se presenti, alzate la corona e spianate la cupola, quindi mettete il cappello all’ombra e lasciatelo asciugare all’aria.

Quando è asciutto stiratelo a vapore continuando a modellarlo con le mani finché non sarà tornato perfetto.




Quando lavare il cappello

Ovviamente ogni volta che la logica lo impone. Se lo macchiate e se si impolvera eccessivamente è il momento di lavarlo, ovvio. Io ho l’abitudine di lavarli comunque a fine stagione, prima di riporli per la pausa estiva. E mi raccomando, quando li mettete nell’armadio a primavera, ricordate che le tarme sono fameliche e i cappelli sono di lana. Tarme e lana sono un binomio terribile. Le tarme sono le mie migliori clienti, non so più quanti dei miei cappelli personali ho buttato o dovuto riparare. Non dimenticate di riporli con un buon prodotto che tenga lontani i parassiti!

 

 

Lascia un commento